Scuola plesso centrale
Plesso via Della Libertà
Palestra via Della Libertà

                       

Investiamo nel Vostro Futuro: 10.8.1.A3-FESRPON-SI-2015-668                                                                         Ka2 - Tradigames around Europe

Investiamo nel Vostro Futuro: 10.1.1A-FSEPON-SI-2017-408

                                                                                        

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA

DIR. Did. Stat. II Circolo “GIOVANNI XXIII” COD. MIN. CTEE06800N

Via Vulcano, 12 - 95047 Paternò (CT) - Tel/Fax 095/841054  -  Tel. 095/855485

e-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. 80013160876 - Codice univoco - Fattura elettronica: UFAJR6

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

  Guarda il Video di Presentazione della mobilità a Batea, Spagna

 

1° Incontro transazionale Erasmus Plus KA2 Batea - Spagna  dal 14 al 18 Novembre 2016

Come da progetto Erasmus Plus KA2 “Tradigames around Europe” si è svolto il primo  incontro transnazionale dei docenti  coordinatori dei paesi partners (Spagna,Italia,Romania) nei giorni dal 14 al 18 Novembre 2016. Le docenti Caponnetto  Maria, Ciaramella Anna e Sciurello Tania M. D. hanno partecipato a questo  primo incontro transazionale tenutosi nella scuola “IE Mare de Déu del Portal” di Batea (Spagna).

"Tutto un intenso lavoro precedeva il suddetto appuntamento: il continuo contatto tramite email e Whats App, grazie ai quali sono stati presi i primi appuntamenti per la mobilità a Batea, la preparazione e predisposizione per tempo di tutto il materiale utile da dibattere nel corso degli incontri del convegno. Tere, referente del progetto, in questi momenti ci ha sempre sostenuto e guidato mostrandoci la sua piena disponibilità, tant’è che ci ha fornito anche gli ultimi dettagli prima del viaggio.

Tale appuntamento era stato pianificato al fine di:

  • organizzare e concordare in presenza tutte le parti strutturanti del progetto;
  • sostenere la formazione degli insegnanti delle diverse Nazioni;
  • comprendere qual è la metodologia di insegnamento, osservando lo svolgimento delle attività, gli strumenti utilizzati, ecc...

Quando siamo arrivati c’era una bella giornata di sole con una temperatura piacevole e una brezza eccitante che rendeva il clima all’incontro piacevole.  La cittadina era bellissima, accogliente e ben organizzata. Tutte le docenti coordinatrici dei tre paesi partners eravamo emozionate e felicissime di incontrarci, dato che fino a quel momento, per più di due anni, avevamo avuto solo contatti virtuali.

Da subito cominciano le prime presentazioni e conoscenze tra noi insegnanti e tra docenti e Dirigente della scuola ospitante. Ad attenderci e ad accoglierci c’era la docente Tere, coordinatrice del progetto, la quale ci ha invitato a visitare la propria scuola. Lì ci attendeva tutto il personale scolastico per porci il loro benvenuto ed una calorosa accoglienza.

Dopo le dovute presentazioni, una dolce colazione e uno scambio di curiosità, siamo state invitate a visitare alcune classi dell’infanzia e della primaria per poterne osservare modalità d’insegnamento/apprendimento e di organizzazione didattico-educativa. Alle ore 12:30 tutti i docenti ospiti e non, naturalmente compreso il Dirigente, ci siamo recati al “Palazzo” di città dove ci attendeva il Sindaco per porgerci il suo personale benvenuto. Anche qui, adempiute le consuete formalità  di rito, egli ha brevemente illustrato la propria città e presentato i prodotti alimentari tipici della località che, ovviamente, rappresentano uno dei primari fattori di ricchezza della loro economia. Tutti i presenti sono stati quindi, invitati a partecipare a un rinfresco con la degustazione dei loro vini e a una visita presso l’enoteca del posto, dove si trovavano esposti  tutti i vini più pregiati del territorio.

Non ci sentivamo più degli ospiti, ma degli amici di vecchia data che si ritrovavano dopo tanto tempo .

Dopo pranzo di nuovo al lavoro! Siamo ritornati a scuola e tutto il team docenti si è riunito; Tere inizialmente ha ricordato sinteticamente gli orari e gli impegni predisposti per ciascuna giornata del nostro soggiorno in Batea che prevedevano:

  • analisi generale del progetto;
  • formazione Tradigames;
  • definire e programmare i lavori da svolgere;
  • definire i compiti di ciascun partner;
  • attuazione dei compiti;
  • definire le attività legate al Tradigames;
  • analisi finanziaria e la definizione di mobilità;
  • progetto Tradigames sul web (Moodle- eTwinning);
  • Mobility tool;
  • presentazione delle scuole;
  • Tradigames formazione in natura.

 A conclusione dell’intervento la coordinatrice ha presentato l’esperto per la formazione Tradigames che ha fatto un escursus di tutta la strutturazione e l’organizzazione del corso di formazione.

Durante la settimana abbiamo partecipato agli incontri del corso di formazione Tradigames; analizzato il progetto; definito e programmato i lavori che ogni paese partner dovrà svolgere; definito i compiti di ciascun partner; definito le attività legate al Tradigames.

L’esperto delle TIC, ha spiegato come e perché è importante utilizzare Moodle; Tere, invece,  ha  spiegato cosa dovevamo fare tutti i partners, sia  sulla  piattaforma eTwinning, che  sul Mobility tool. Infine, tutti insieme, abbiamo analizzato i finanziamenti, discusso e concordato anche come e per quale mobilità utilizzare il budget che tutti i partners abbiamo ricevuto per il (M2) in Irlanda (partner ritirato), per il quale il team ha optato di utilizzarlo per le mobilità (C1 e C3).

Il gruppo di lavoro ha anche stabilito congiuntamente le date per il prossimo Meeting e  Mobilità:

Dal 20 al 22 febbraio 2017 Meeting  solo docenti n° 2 (M1) in Romania;

Dal 29 maggio al 02 giugno  2017 Mobilità con studenti (C2) in Sicilia;

Alla Mobilità in Sicilia parteciperanno:

- Spagna con n° 10 studenti accompagnati da n° 4 docenti ;

- Romania con n° 10 studenti accompagnati da n° 4 docenti.

Per quanto riguarda la mobilità con studenti (C3) in Spagna la data esatta, per il mese di maggio 2018,  sarà concordata in futuro.

Sia ai partners  della Romania sia a quelli dell’Italia è stata data la possibilità di presentare, seppure sommariamente, con la proiezione di un Power Point, il loro Paese e la propria scuola.

A conclusione del corso, in montagna tutti i docenti hanno potuto realizzare in maniera pratica  tanti dei giochi discussi e analizzati teoricamente in sede tecnica: è stato interessante e, perché no, persino divertente e rilassante.

Finisce la settimana e tutti dispiaciuti ci prepariamo a partire. 

Le  giornate sono state faticose, ma il tempo passava velocemente.

Una  passeggiata attraverso le strade di Batea e le visite nei  posti  limitrofi  ci  rilassava la mente e ci preparava ad affrontare tutti gli impegni della settimana, e tra pranzi e cene insieme ai docenti  spagnoli il tempo  volava e la stanchezza non si sentiva. Si parlava di scuola e non solo… Alla sera, quasi non si voleva andare a dormire anche se la stanchezza era  davvero tanta.

Ci portiamo a casa un’ottima esperienza, interessante sia dal punto di vista professionale sia e soprattutto umano.

I progetti Erasmus Plus sono una grande occasione e rappresentano un modo di fare scuola coinvolgente, piacevole, motivante sia per gli alunni che per noi stessi insegnanti.

La mobilità, difatti, ci ha fatto conoscere realtà scolastiche diverse, ci ha permesso un confronto costante, ci ha messo di fronte a un modo di lavorare nuovo e diverso, aperto a molte realtà differenti, ma su un piano condiviso e ricco di suggestioni.

Sicuramente diffonderemo la nostra esperienza sperando che altri colleghi possano seguirci e trovare la passione, il divertimento e soprattutto il notevole arricchimento formativo di cui noi adesso siamo consapevoli di possedere.

Non a caso l'obiettivo principale degli incontri è quello di condividere la conoscenza, l'amicizia, di prendere coscienza della grandezza dell’'Europa e di comunicare in inglese o altre lingue durante il processo di elaborazione del progetto. Allo stesso tempo, gli studenti impareranno come utilizzare le nuove tecnologie, risolvere i problemi del gruppo, acquisire fiducia in se stessi e nella gestione del lavoro che si potrà sperimentare soprattutto quando partecipano alle riunioni."

Anna Ciaramella, Maria Caponnetto, Tania Sciurello

          

collegamento al sito scuola IE Mare de Déu del Portal” di Batea

Scuola in Chiaro

 

Accesso a Omnia registro elettronico

Albo on line

albo on line

 
 

Accesso Piattaforma Pearson Academy

 

Accesso Sito Web del MIUR

 

Accesso Sistema Nazionale di Valutazione

 

Carta del Docente

 

Istanze Online

 

Pago in Rete

 

Open MIUR - Portale Unico dei Dati

 

Piano per la formazione in servizio dei docenti 2016/2019

 

INValSI

 

Fondi Strutturali Europei - PON 2014/2020

 

Piattaforma S.O.F.I.A.

 

Statistiche

Visite agli articoli
111214
Go to top